Author Topic: Paradox  (Read 151 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline Flavio58

Paradox
« Reply #1 on: June 27, 2018, 04:02:10 PM »
Advertisement
Paradox

Avrei iniziato il post su questo freschissimo romanzo di Massimo Spiga
dicendo che sembra il figlio ibrido de La trilogia degli Illuminati di
Robert Shea e Robert Anton Wilson, Hyperion di Dan Simmons
oppure La fine dell'Eternità di Isaac Asimov, e la fantascienza
satirico mistica di Moebius, ma non avendo …

Avrei iniziato il post su questo freschissimo romanzo di Massimo Spiga
dicendo che sembra il figlio ibrido de La trilogia degli Illuminati di
Robert Shea e Robert Anton Wilson, Hyperion di Dan Simmons
oppure La fine dell'Eternità di Isaac Asimov, e la fantascienza
satirico mistica di Moebius, ma non avendo trovato questi autori tra le
fonti dirette d'ispirazione in coda al libro (indirettamente però, il citato
Hakim Bey di T.A.Z. si definisce discordiano, come i protagonisti
della trilogia degli Illuminati), credo che le similitudini siano una
coincidenza utile per consigliare il libro a chi ha già apprezzato tutte queste
opere.


Abbiamo D, un viaggiatore del tempo, discordiano e partigiano che combatte
per scardinare una dittatura galattica che si estende retroattivamente a tutte
le ere. Creatura umanoide postumana proveniente da un lontanissimo futuro,
potenziata dalla tecnologia ed in simbiosi con una IA il cui avatar sembra
uscito dritto da un videogioco. Nella sua lotta contro l'avversario che gli sta
dando la caccia, il Giallo, si schianta in una zona povera di Roma, incrociando
la sua vicenda con la vita della ragazzina Perla e del vagabondo mistico e
altermondialista Tao.


Una cosa molto interessante è il modo in cui vengono trattati i viaggi nel
tempo. Spessissimo, questo è un tema che tende a far emergere storie e
sceneggiature incoerenti, oppure che necessitano di una rigida struttura per
poter restare in piedi (vedi La fine dell'Eternità). Nel caso di Paradox,
come ci si può immaginare dal titolo, l'autore decide di sporcarsi le mani con i
paradossi e l'alterazione della realtà, narrando d'interventi sull'orlo della
rottura dei principi di causalità, ma nonostante questo, la storia rimane in
piedi, anche per merito della sospensione d'incredulità che riesce a far
mantenere fino alla fine del romanzo.


Fin dalle prime pagine ti rendi conto che il tono è decisamente punk, nelle
situazioni, nelle idee che esprime, e nel linguaggio. L'arrivo di D, lo porta
ancor di più nella direzione di un anarchismo cosmico che abbraccia gli ideali
di liberazione quadrimensionalmente. Il ritmo della narrazione è sempre
abbastanza sostenuto e ricorda Snow Crash di Neal Stephenson, tanto
da farmi pensare che anche Paradox sia stato ideato col mezzo del fumetto in
mente.  La storia, nonostante i piccoli spoiler che questo post e la descrizione
sul sito della Acheron Books, vi stanno rifilando, è ricca di sorprese ed
idee interessanti.


Consiglio la lettura ad appassionati di fantascienza, aderenti alla religione
discordiana, anarchici, transumanisti e punk.



Roma, oggi. La vita di borgata di Perla, adolescente randagia, si trascina
fra le rovine di una famiglia disastrata e una suburra popolata da spacciatori,
tossici e criminali di piccolo cabotaggio. L'unica nota di colore in questa
periferia cronica e in bianco e nero è il barbone Tao – un mistico che vede
cose che la feccia del quartiere non può capire. Per esempio il Cubo, un
fenomeno alieno che appare di tanto in tanto nel cielo livido della città. Ma
quell'impossibile geometria è l'avanguardia di qualcosa d'altro. Il Cubo
deflagra contro la borgata, devastandola, e libera le due entità intrappolate
al suo interno: il feroce e inarrestabile Giallo, e D, il Gatto dei Portali. La
loro lotta, intrappolata in un loop temporale infinito, è solo la propaggine di
una guerra universale fra potenze cosmiche impossibili anche solo da
immaginare. Perla, imprigionata nel cronoclisma scatenato dal Cubo, si troverà
a combattere per la salvezza della sua famiglia, del suo quartiere e, forse,
dell'intero universo...


Massimo Spiga, figlio ibrido e pazzo dei fumetti lisergici di Grant
Morrison e dei saggi acidpunk di Hakim Bey e di Marco Philopat, disgrega la
fantascienza e la ricompone in un mutante narrativo autodivorante, ambientando
un calibratissimo delirio burroughsiano in una borgata dei Ragazzi di Vita di
Pier Paolo Pasolini.



Link a: Paradox su Acheronbooks


Source: Paradox


Consulente in Informatica dal 1984

Software automazione, progettazione elettronica, computer vision, intelligenza artificiale, IoT, sicurezza informatica, tecnologie di sicurezza militare, SIGINT. 

Facebook:https://www.facebook.com/flaviobernardotti58
Twitter : https://www.twitter.com/Flavio58

Cell:  +39 366 3416556

f.bernardotti@deeplearningitalia.eu

#deeplearning #computervision #embeddedboard #iot #ai

 

Related Topics

  Subject / Started by Replies Last post
0 Replies
100 Views
Last post May 07, 2018, 07:12:13 PM
by Flavio58
0 Replies
64 Views
Last post August 22, 2018, 06:03:13 PM
by Ruggero Respigo
0 Replies
62 Views
Last post September 28, 2018, 02:05:44 AM
by Flavio58
0 Replies
89 Views
Last post October 29, 2018, 04:04:10 AM
by Flavio58
0 Replies
72 Views
Last post November 02, 2018, 08:03:09 AM
by Flavio58

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326